MOIA, la mobilità condivisa del futuro è già qui

27.2.2018
MOIA, la mobilità condivisa del futuro è già qui

Nel dicembre 2016 MOIA è entrata a far parte del Gruppo Volkswagen. È un’azienda giovane e dinamica, con sede a Berlino, Amburgo ed Helsinki, che concentra le proprie attività sulle nuove forme di mobilità condivisa con l’obiettivo di creare  servizi innovativi ed efficienti: una combinazione tra il mondo digitale e quello del trasporto urbano, tra un’app e le persone che la utilizzano.

Da quali esigenze è nata MOIA?

Uno dei principali problemi della mobilità odierna? I sedili vuoti! Ma in un mondo che non ama condividere, come si possono convincere le persone a riempirli? Bisogna ripensare tutto, abbattere le barriere, aumentare la qualità del tempo trascorso su quei sedili e fare sì che sia semplice trovarli, oltre a minimizzare i tempi di attesa.

MOIA

Di che cosa si occupa MOIA?

È un Brand che integra il car pooling (condivisione di un tragitto da parte di più persone) e il ride hailing (pagamento di una singola corsa attraverso un’app) in un progetto concreto, per creare e offrire soluzioni di mobilità al fine di rendere le città più vivibili, belle e sicure per tutti.

Come funziona?

Usando algoritmi intelligenti, molte persone possono viaggiare lungo lo stesso percorso – ma salendo e scendendo in punti diversi, creando così molte (potenzialmente infinite) fermate virtuali, indicativamente ogni 200-250 metri. La corsa si prenota e si paga attraverso l'app dedicata, che in tempo reale mostra quali sono i veicoli disponibili nelle vicinanze e il costo previsto per la destinazione prescelta. Le varie destinazioni dei passeggeri vengono combinate in un unico percorso, indicato al conducente – un autista professionista – attraverso la stessa app.

Quali sono gli obiettivi di MOIA?

L'obiettivo è diminuire di un milione le automobili che circolano sulle strade americane ed europee entro il 2025, riducendo del 90% il traffico nelle città con un costo più basso di quello di un taxi.

I servizi di MOIA sono già attivi?

Nel mese di ottobre 2017 è iniziata una fase di test per il servizio di ridepooling. Un numero ristretto di utenti – circa 2.000 – ha utilizzato la app e usufruito del servizio sulle strade di Hannover, prenotando ed effettuando oltre 100.000 corse a bordo di una flotta di 20 Volkswagen T6. Nelle scorse settimane MOIA ha avviato una nuova fase del test, ampliando la flotta fino a 35 veicoli e incrementando il numero degli utenti, con l’obiettivo di perfezionare il sistema. Il lancio ufficiale dei servizi MOIA è previsto per la fine del 2018/l’inizio del 2019 ad Amburgo, e in quel caso verrà utilizzata una flotta di veicoli puramente elettrici pensati e sviluppati su misura per MOIA: con molto spazio a bordo, un’ottima accessibilità, la giusta privacy per ogni passeggero e 300 km di autonomia, grazie a una batteria che può essere ricaricata all'80% in soli 30 minuti.

Fonte: MOIA

MOIA